Home Società Storia

Storia

Il Gruppo Sportivo San Zeno nasce nel 1968 ad opera di Don Natale Galbiati, che all'epoca opera proprio nella parrocchia sanzenese. Don Natale è un uomo dalle idee innovative che, vedendo il gran numero di ragazzi e giovani che si aggirano ogni giorno nei pressi dell'oratorio, decide di creare una società sportiva che li aiuti a divertirsi e fare gruppo.

Gli inizi, guidati dal presidente Vito Fumagalli, non sonoo facili. Per i primi tre anni di attività, infatti, il Gs riesce ad iscrivere ai campionati Csi solo la squadra degli Allievi. Nel 1970, però, grazie alle idee e all'impegno dei soci, iniziano a svilupparsi anche altre realtà, come quella del ping-pong, seguite dall'istituzione di una sezione podistica, che arriverà a disputare gare a livello nazionale.

La svolta avviene, però, nel 1975. Fino a quel momento, infatti, i cugini dell'Aurora disputavano le partite interne sul campo di San Zeno. Ma, con la vittoria del campionato Under 21, ottengono il diritto di disputare, per la stagione successiva, il torneo di Seconda Categoria. I dirigenti dell'Aurora, così, si spostano su un altro terreno di gioco del paese, lasciando il campo a completa disposizione del San Zeno. O, meglio dire dei biancoblu. E' proprio nei primi anni '70, infatti, che le alte cariche decidono all'unanime i colori sociali. La scelta del bianco e del blu non è casuale. La maggior parte del gruppo dirigente era di fede interista e la squadra meneghina, in quel periodo, affrontava in Coppa Uefa i tedeschi del Magdeburgo, tradizionalmente con la casacca bianca e blu. Colori che piacquero subito a tutti e che decretarono ufficialmente quelli che, dai primi anni '70 in poi, sarebbero stati i colori del cuore sanzenese.

Ma torniamo alla storia. L'”emigrazione” dell'altra formazione olgiatese portò ad un rinnovamento radicale all'interno del San Zeno. Si istituì il primo Consiglio Direttivo, con a capo il presidente Ulderico Bonfanti, e iniziarono alcuni lavori per la messa a punto e l'adeguamento del terreno di gioco. A partire dalla seconda metà degli anni '70, le squadre del Gs iniziano ad iscriversi ai campionati di Federazione. La stagione 1977/1978 è quella del grande lancio, durante la quale anche la prima squadra disputa il torneo Figc. Ma, la Terza Categoria sta stretta ai biancoblu, che vincono il campionato '78/'79, militando per la prima volta, l'anno successivo in Seconda. Al termine degli anni '70 sono ben quattro le formazioni iscritte ai tornei, per un totale di circa 90 atleti.

Durante gli anni '80 i ragazzi che bussano alle porte della società sono sempre di più. Nell'82 la prima squadra retrocede di nuovo in Terza, ma nell'87 vince il campionato e torna in Seconda categoria, dove troverà i cugini giallorossi, riaccendendo il derby tra le due formazioni del paese. Nello stesso anno viene creata anche la prima squadra Under 20. I festeggiamenti per i 20 anni, nell'88, non sono proprio dei migliori, dato che sul territorio iniziano a nascere nuove realtà non legate alle parrocchie, e tesserare i ragazzi diventa sempre più difficile.

Dopo quattro stagioni in Seconda, per la prima squadra tornano i tempi difficili e la stagione 1990/1991 vede i ragazzi tornare a militare in Terza categoria. Il 1991, però, è un anno importante, che vede la nascita del primo gruppo di GINNASTICA RITMICA, che nel giro di un paio d'anni tocca il tetto delle 60 ragazze, portando il numero totale di tesserati (quindi anche quelli del settore calcio) a 140. Il settore giovanile cresce e, poco prima del 30° compleanno, il Gs riesce ad allestire una formazione di Pulcini, che partecipa ai tornei di Federazione. La prima squadra, nel frattempo, torna ad essere competitiva. Nel 1995 trionfa in Belgio, a St. Lambrechts, un torneo internazionale che vede per la prima volta in venticinque anni trionfare una squadra italiana, e nel '96/'97 si classifica al terzo posto nel campionato di Terza categoria.  Il passo decisivo, però, avviene durante la stagione successiva . Nel '98, infatti, i biancoblu tornano trionfanti in Seconda, dove rimarranno per ben dieci anni.

La decade, però, inizia a stare un po' stretta. Sotto la guida del presidente Sergio Cagliani, la squadra si rinforza in vista del campionato 2007/2008, con la voglia e la speranza di riuscire a salire di livello. Detto, fatto. Dopo una gran bella stagione, infatti, i ragazzi  riescono ad entrare tra la squadre che disputano i playoff, vincono e ottengono la promozione in Prima categoria. Per il Gs è un momento storico, che si corona propria nell'anno del 40° anniversario. Ecco i nomi dei giocatori che hanno ottenuto il fantastico risultato: Luca Alberti, Marco Benedetti, Filippo Besana, Giacomo Besana, Diego Boffelli, Stefano Cagliani, Marco Carsana, Pietro Cipriano, Simone Cocco, Gaetano Colantuoni, Jacopo Colombo, Ivan Fumagalli, Roberto Giovenzana, Filippo Longhi, Andrea Rosele, Luca Motta, Stefano Passoni, Valerio Picheca, Giordano Roncaletti, Valerio Rusconi, Giovanni Sances, Alessio Viganò.

Nello stesso anno nasce anche la squadra femminile, grazie alla motivazione di Stefano Nadalini, che raccoglie la proposta di alcune ragazze. Per i primi due anni si fa esperienza nel campionato Csi a 7. La stagione 2010/2011, però, vede un po' di novità. Le calciatrici, infatti, decidono di iscriversi al campionato di Federazione di Serie D. Una sfida, che viene affrontata con grande entusiasmo. Le partite sono difficili, vista la poca esperienza delle sanzenesi. Le ragazze, però, non si perdono d'animo, riuscendo a conquistare la prima vittoria e a mettere nel cassetto gli unici 3 punti della stagione (si impongono 2 a 1 sul Rovello, durante la prima giornata di ritorno).

 

 

Ma, torniamo al maschile...

Sotto la guida del nuovo presidente, Ruggero Maggi, che da luglio 2009 prende in mano le redini del gioco, i biancoblu crescono in modo esponenziale e solo dopo due stagioni (2009/2010) si piazzano al 4° posto in Prima categoria, dietro a Atletico Civate Lecco, Tiranese e Morbegno. Escono, però, al primo turno di playoff, soccombendo all'ostica formazioni della Tiranese (1 a 0 il risultato finale). La gioia e la soddisfazione più grande arrivano nell'ultima annata. Dopo un campionato disputato ai vertici della classifica, il San Zeno conquista il terzo posto, lasciando davanti a sé una fortissima Besana Fortitudo e la Brioschese. Passaggio d'obbligo ai playoff. La squadra, guidata da mister Stefano Pirovano, al primo turno si impone sul Calolziocorte, rifilando alla formazione ospite un sonoro 4 a 1. Anche il secondo turno è una “passeggiata”: Brioschese – San Zeno 0-3. Lo scontro decisivo con la Caluschese, però, vede trionfare i bergamaschi ai tempi supplementari (5-4), dopo una partita combattuta e ricca di emozioni. Ma, nulla è perduto. Il Gs, infatti, viene ripescato e, dopo ben 43 anni di storia, quest'anno disputa il campionato di Promozione.

La formazione: Luca Alberti, Luca Chiementin, Pietro Cipriano, Gaetano Colantuoni, Stafano Corti, Simone Fagetti, Diego Fasolin, Thomas Fasolin, Mattia Gazaneo, Stefano Maggioni, Alberto Mandelli, Andrea Mosconi, Davide Mosconi, Luca Motta, Stefano Passoni, Valerio Picheca, Giordano Roncaletti, Nicholas Rota, Matteo Spada, Michele Valagussa, Andrea Valsecchi. Allenatore: Stefano Pirovano.

 

GINNASTICA

La sezione di ginnastica del Gs San Zeno nasce quasi per caso. E' l'estate del 1988 e sta per cominciare il tradizionale oratorio. A Paola Colombo, promotrice dell'attività all'epoca e tutt'ora allenatrice, viene proposto di fare l'animatrice. Così, per “gioco” inizia a far divertire le bambine grazie alla sua più grande passione: la danza. Inizialmente lei e le ragazze si davano appuntamento la domenica pomeriggio, in una della aule sopra la scuola materna di Valmara. Non c'erano attrezzi, ma solo un grande rotolo di moquette verde che veniva srotolato all'occasione.

L'entusiasmo delle giovani atlete, però, colpisce don Eugenio Dalla Libera, parroco della frazione, che nel 1990 inizia a comprare i primi attrezzi per l'attività. Il primo saggio “ufficiale” arriva in occasione dell'estate 1990, in occasione dei mondiali di calcio. L'ingresso della squadra vera e propria all'interno della società arriva, però, nel 1991, con l'apertura della Sezione Ginnastica, che conta circa 60 ragazze; l'anno successivo le prime atlete vengono iscritte al Csi di Lecco.

Le discipline seguite e proposte alle ragazze da Paola sono ginnastica ritmica e danza moderna, ma il miglioramento e l'ampliamento delle sezioni è dietro l'angolo. A partire dal 1995, infatti, si presentano sulla scena anche l'avviamento alla ginnastica ritmica, per le più piccole, l'aerobica high-low impact e combo e il fantathlon, e gli iscritti arrivano quasi a 100. La svolta, che porta le ragazze biancoblu sulla scena nazionale, arriva nei primi mesi del 1998, con la partecipazione alle gare di Federazione. Prima prova e prima soddisfazione: il Trofeo Topolino, disputatosi a Valmadrera nel febbraio '98, vede la formazione delle Esordienti conquistare il gradino più alto del podio. Mese dopo mese, le giovani atlete ottengono risultati sempre più soddisfacenti e, nell'aprile 2000, arrivano le prime chiamate per la fase nazionale del Trofeo Topolino, che si tiene a Fiuggi, durante la quale la categoria Allieve sfiora di poco il podio.

L'appuntamento tricolore, da quel momento in poi, diventa quasi la routine. Ogni anno, infatti, che sia la squadra o che sia qualche atleta a livello individuale, la presenza del Gs non manca mai. Nel 2001 , la classifica generale parla chiaro: le biancoblu hanno conquistato la medaglia d'argento. Oltre agli importanti risultati ottenuti a livello nazionale, la sezione ginnastica si amplia sempre di più, arrivando a contare circa 150 ragazze. Anche i corsi, oltre a quelli agonisitici, hanno una forte spinta in avanti, dato che ne vengono proposti moltissimi e per tutte le età (propedeutica alla ginnastica, ginnastica ritmica, danza moderna, aerobica tonificante, interval training, step, pump, difesa personale, stretching...).

Risultati importanti anche negli ultimi anni, a partire dal 2007, quando alla fase nazionale romana le ragazze si piazzano al 5° posto nella classifica assoluta, fino ad arrivare ad altri importanti piazzamenti tra 2008 e 2011.

Lo staff 2011

I PRESIDENTI NELLA STORIA

Vito Fumagalli

Ulderico Bonfanti

Renato Cagliani

Luigi Mapelli

Ambrogio Biella

Walter Fumagalli

Luigi Nadalini

Sergio Cagliani

Ruggero Maggi

Fausto Dami

Stefano Nadalini

Ruggero Maggi

Sergio Cagliani

Ruggero Maggi – a partire da luglio 2009 ad oggi